Comune di Brugnato - Medaglia di Bronzo al Valor Militare

STATO CIVILE NASCITE

NASCITA

Dopo la nascita di un figlio occorre recarsi in Comune  per l’iscrizione della dichiarazione di nascita nei registri di Stato Civile. La dichiarazione può essere resa da uno dei genitori, un procuratore speciale, un medico, un’ostetrica o da un’altra persona che ha assistito al parto, rispettando la volontà della madre che eventualmente non voglia essere nominata:

entro 3 giorni dalla nascita alla Direzione Sanitaria dell’ospedale o casa di cura in cui  è avvenuto l’evento
entro 10 giorni dalla nascita, all’Ufficiale di Stato Civile del Comune  in cui è avvenuto l’evento o al Comune  di residenza dei genitori.
Nel caso in cui gli stessi risiedano in Comuni diversi, la dichiarazione può essere resa, secondo il preventivo accordo tra essi, in uno dei due Comuni, ma l’iscrizione anagrafica sarà registrata presso il Comune di residenza della madre.
Nel caso in cui la madre, cittadina straniera, sia residente all’estero è possibile iscrivere il neonato presso la residenza del padre.
Attribuzione del nome e del cognome
Il nome da imporsi al bambino deve corrispondere al sesso e può essere composto al massimo da tre elementi onomastici anche separati.
E’ possibile al momento della denuncia di nascita fare richiesta in modo che al neonato possa essere attribuito anche il cognome materno posponendolo al cognome paterno.
Riconoscimento di nascituro
Per ottenere il riconoscimento prima della nascita dei figli nati fuori dal matrimonio occorre fissare  un appuntamento e devono essere presenti entrambi i futuri genitori, muniti di valido documento di identità e certificato medico attestante le settimane o i mesi di gravidanza.  In questo caso la paternità e la maternità saranno già riconosciute alla nascita e ciò semplificherà la procedura per la dichiarazione di nascita, non essendo più necessaria la presenza di entrambi i genitori.

ASSEGNO PER NUCLEI CON TRE FIGLI MINORI
A partire dal 1 gennaio 2022 questa prestazione è stata sostituita dall’assegno unico le cui istruzioni per il rilascio sono reperibili sul sito INPS. Le domande vanno presentate esclusivamente online accedendo all’apposito servizio disponibile sul sito INPS con le proprie credenziali o tramite patronato oppure rivolgendosi al Contact center INPS.

ASSEGNO DI MATERNITA’

è un assegno erogato in favore delle mamme  residenti nel Comune di Brugnato, cittadine italiane o comunitarie o appartenenti a paesi terzi in qualità di cittadine:
– titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo
– familiai di cittadini italiani, dell’Unione o di cittadini soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente

L’assegno può essere concesso solo se la madre è residente in Italia al momento del parto.

L’importo dell’assegno è rivalutato ogni anno sulla base della variazione dell’indice ISTAT; è concesso dal Comune di Brugnato  ed erogato dall’INPS in un’unica soluzione.

Quali sono i requisiti?
– Non beneficiare di alcun trattamento economico per la maternità o beneficiare di un trattamento economico di importo inferiore rispetto a quello dell’assegno (€ 1.713,10) per ogni figlio nato o ogni minore ricevuto in adozione e/o affidamento.
– Certificazione ISEE

Allegati (3)

Ultimo aggiornamento

3 Marzo 2022, 10:00