STATO CIVILE - DECESSI

Denuncia di morte

Aggiornato al: 12/05/2016

La denuncia di morte va trasmessa all'ufficiale di stato civile all'ufficio denunce di morte del Comune entro 24 ore dal decesso.

Per i decessi avvenuti in ospedale, casa di cura o di riposo, la denuncia di morte viene fatta dal direttore sanitario della struttura.
Per i decessi avvenuti in casa la denuncia può essere fatta:
- da uno dei congiunti o da persona convivente con il defunto;
- da un delegato (agenzia di pompe funebri);
- da persona informata del decesso.

L'accertamento della morte viene effettuata dal medico necroscopo del servizio igiene pubblica dell'ULSS.
In caso di morte violenta o in caso di ipotesi di reato il nulla osta per la sepoltura viene richiesto alla procura della repubblica competente per territorio.

Documenti da presentare:

  • certificato di decesso compilato su apposito modulo dal medico curante che attesti l'avvenuto decesso e la causa di morte
  • certificato di accertamento di morte compilato dal medico necroscopo
  • scheda ISTAT compilata dal medico curante.

Cremazione

La volonta' alla cremazione deve risultare da deposizione testamentaria e/o da iscrizione ad associazione legalmente riconosciuta. In m,ancanza la volontà potrà essere manifestata dal coniuge o in difetto da parente più prossimo individuato secondo gli articoli 74,75,76 e 77 del Codice Civile, nel caso di concorso di più parenti dello stesso grado, la maggioranza assoluta di questi.

Affidamento e Dispersione

Per l'affidamento delle ceneri o la dispersione occorre che la volontà risulti inequivocabilmente da deposizione testamentaria o da dichiarazione  autografa completa di copia di documento d'identità valido alla data della dichiarazione stessa  come previsto dal DPR 445/2000 o da dichiarazione rilasciata ad associazione riconosciuta o dinnanzi a Notaio o Pubblico Ufficiale.


Documentazione

DOMANDA DI CREMAZIONE


MANIFESTAZIONE VOLONTA ALLA CREMAZIONE